MODA

SERATE STILOSE O UFFICIO? LE BORSE D’AUTUNNO (parte 1ma)

Share this post

A tinta unita o con tante sfumature. Colorate oppure no. A tracolla, a mano, a zaino. Spaziose o micro, semplici o particolari. Le vie delle nostre fantastiche e amatissime bag sono infinite, potremmo dire. Una cosa è certa: la borsa di una donna rappresenta il carattere e lo stile di vita della persona. Io, ad esempio, le preferisco di una certa misura, mai piccole. Con me, infatti, ho spesso gli strumenti del mio lavoro, come ipad, fogli, penne, e quindi necessito di uno spazio ampio dove poter mettere anche il portafogli, la spazzola e tanti altri “impicci” che mi porto dietro. Va da sé, quindi, che sono costretta ad acquistare borse molto resistenti e con dei manici importanti. La scorsa estate ne ho comperata una bellissima, artigianale, di colore blu elettrico. Si trasforma in un secondo in un meraviglioso e comodissimo zainetto, comunque elegante. Ormai sono cliente fissa di questo negozio, che si trova in zona Monteverde: alta qualità, semplicità nelle linee e ottimi prezzi rappresentano per me una carta vincente di questi produttori.

 

Oggi, però, voglio sognare e scegliere un potenziale regalo futuro. Braccialini, Micheal Kors, Ralph Loren sono i marchi su cui mi sono indirizzata.

 

BRACCIALINI

Ecco Jennifer, la borsa che rappresenta il giardino d’inverno di Braccialini. La precedente linea ha avuto un bel successo per cui è stata rivisitata in 6 modelli e relativi accessori. Quella che io ho scelto è a mano, con tracolla removibile e regolabile, e ha delle bellissime rose rosse ma si possono scegliere anche le fantasie con i gigli viola o le orchidee grigie. Grande, come sempre, la cura del dettaglio, con i fiori disegnati a mano e poi stampati su nylon rifinito in pelle nera sintetica. All’interno ha tre tasche, una con zip e due aperte. Una borsa a mio avviso elegante, adatta per la sera ma anche per andare in ufficio.

 

La seconda borsa che ho scelto è il bauletto Virna, dall’inconfondibile stile Braccialini. Mi piacerebbe molto averla per un’occasione importante. La linea è particolare, contemporanea. Le forme arrotondate. Tre rose realizzate a mano, artigianalmente, il cui colore varia in base a quello della borsa, disponibile in tre colori diversi tutti molto belli e cinque modelli. Anche in questo caso siamo di fronte a una borsa che si porta a mano e che ha una tracolla removibile e regolabile.

 

 

E qui chiudo il discorso Braccialini, salendo di prezzo ma segnalando una borsa davvero particolare. Signore e signori, ecco a voi il il Flower Express Baluetto! E’ talmente bella e reale che mi viene quasi da aprire lo sportello di questo celebre scooter a tre ruote degli Anni Cinquanta. Colore bianco, fiori così deliziosi che ti avvicini per odorarli. Dello scooter non è riprodotto solo lo sportello ma anche le ruote, il finestrino, addirittura la maniglia della portiera. Questa borsa a forma di scooter che trasporta fiori è il segno dell’artigianalità particolare di Braccialini. All’interno sono presenti due tasche, una con zip e la seconda porta cellulare.

 

 

 

 

 

MICHEAL KORS

Raffinata, funzionale, design lineare ma al tempo stesso ricco. La tote Bancroft color cuoio è una borsa adattissima alle donne casual ma raffinate. Il modello è esattamente quello di cui ho bisogno visto che è capiente e rispecchia a pieno il mio stile. La vedo adatta per qualsiasi momento della giornata, date le sue caratteristiche di essere pratica e al tempo stesso raffinata e stilosa.

All’interno c’è una tasca con zip.

 

 

La borsa a spalla Cate in pelle craquelé metallizzata riunisce in sé più elementi: è elegante e raffinata, al tempo stesso aggressiva per i suoi dettagli e gli elementi a catena. All’interno ha uno scomparto centrale con zip, una tasca a fessura. I dettagli sono in metallo, tonalità argento. La indosserei per una serata, ma anche per una cerimonia, andando ad arricchire il vestito scelto per quell’occasione.

RALPH LOREN 

Stile sportivo ma anche quotidiano da ufficio. Patchwork vintage e dimensione college, con le applicazioni che ci riportano al passato e che comprendono anche una grande P, un’ape gialla, un cuore americanizzato. La Tote Big Pony patchwork in tela reinterpreta quella classica e presenta manici in fettuccia di cotone. Il colore blu navy mi piace molto, così come le applicazioni e il “big pony” ricamato sul davanti della tasca applicata.

 

  • Chiudo questa prima puntatina sulle borse d’autunno con questa bisaccia in pelle martellata della collezione Lennox. Sul sito della Ralph Loren viene definita come la “rivisitazione bohémien della tradizione equestre di Polo”, che reinterpreta il modello classico decorandolo con una fibbia oversize ispirata a una borsa vintage delle precedenti collezioni. Proprio questa fibbia circolare arricchisce questo piccolo gioiello di borsa, donandole quella ricchezza in più che non guasta mai. La cinghia è realizzata in cuoio nappa italiano, pregiato. Non si vede nell’ immagine ma la scritta Ralph Loren c’è ed è posizionata sul retro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Related stories

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: